Ginnastica Correttiva

 

La ginnastica correttiva ha lo scopo di limitare l’evoluzione dei difetti posturali in cui  sono evidenti delle alterazioni strutturali, e correggere degli squilibri muscolari e legamentosi che hanno provocato un’alterazione nella forma e nella funzione di alcune parti del corpo (la schiena, le spalle, ect.).

Grazie alla ginnastica correttiva è possibile correggere i difetti della postura che sono provocati dalla deviazione della colonna vertebrale, tra cui ricordiamo:

 

 

 

  • – la scoliosi: è una deformità della colonna vertebrale che si presenta con una curvatura laterale e una rotazione dei corpi vertebrali che è più evidente nella zona costale;
  • – il dorso curvo: è un dismorfismo che colpisce la schiena e si manifesta attraverso una flessione in avanti del tratto dorsale della colonna che ne modifica la normale andatura;
  • – l’iperlordosi lombare: deformazione della colonna vertebrale che si manifesta attraverso un’accentuazione della curva lordotica, ovvero della parte inferiore della spina dorsale.

 

La ginnastica correttiva cosa prevede

Le patologie che colpiscono la postura, e che quindi interessano tendenzialmente i muscoli e i legamenti, solitamente tendono a regredire grazie alle attività mirate effettuate durante le sedute di ginnastica correttiva. Invece le patologie che riguardano dei difetti irreversibili della struttura scheletrica, grazie alla ginnastica correttiva è possibile limitarne il peggioramento attraverso l’assunzione di una postura corretta.

 

La ginnastica correttiva prevede lo svolgimento di alcuni esercizi in diverse posizioni: a carponi, in posizione eretta, in posizione sdraiata, in posizione seduta. Poi gli esercizi si dividono in due categorie:

  • – ESERCIZI SIMMETRICI: vengono eseguiti con entrambi i lati della schiena e del collo;
  • – ESERCIZI ASIMMETRICI: vengono effettuati soltanto con  una spalla o con un’anca..           

Oltre ad eseguire un programma specifico è importante che il paziente modifichi la postura quotidiana assumendo la postura corretta ed è consigliato anche rinforzare la muscolatura.

 

La ginnastica correttiva è indicata a tuttibambini, adolescenti e adulti che mostrano evidenti problemi posturali.

Come funziona

Il trattamento prevede l'applicazione di due sedute a settimana in palestra .

L'attività è basata sull'applicazione di posture compensative ai vizi posturali.

 

Le posture devono essere mantenute durante l'apprendimento di giochi sensoriali in forma ludica per sviluppare tutte le funzioni senso-motorie che in un bambino sono fondamentali e comprendono esperienza sensoriale, presa di coscienza del corpo ed esperienza con piccoli attrezzi (per la distribuzione della forza muscolare, abilità di coordinazione oculo-manuale, propriocettiva ed equilibrio).

 

L'importanza di associare tecniche e metodi che possono apparire sin dall'inizio meccanicistiche spesso limitate all'elemento patologico, ma se associate a programmi psicomotori specifici e ad un ottima compliance con il paziente possono portare a risultati evidenti.

 

 

Un altro aspetto da non dimenticare è l'educazione dell'individuo all'autocorrezione e alla sensibilizzazione sulla base della comprensione del trattamento proposto e motivazioni dello stesso sin dalle prime sedute per una efficace integrazione della correzione posturale negli atteggiamenti e gestualità della vita quotidiana.